Volontariato in Spagna – accompagnamento persone disabili – Scadenza: 23/11/2019

SPAGNA (Manresa)  – Tema: accompagnamento all’autonomia di persone con disabilità mentale

Il progetto si svolge a Manresa, in Catalogna, presso la Fondazione AMPANS (www.ampans.es)  , un’organizzazione le cui attività sono finalizzate al miglioramento della qualità di vita delle persone con disabilità mentale, attraverso la creazione e la gestione di centri e di servizi vari.

Le attività dell’organizzazione si rivolgono:

  • alle persone con disabilità mentale
  • alle loro famiglie
  • alla regione del Bages, nella provincia di Barcellona.

I principali servizi e centri gestiti dall’organizzazione sono i seguenti:

  • centro residenziale e centro diurno per persone con disabilità mentale severa
  • scuola con programmi educativi specifici
  • centro di formazione professionale
  • centro di lavoro protetto: pulizia, lavanderia, giardinaggio e manutenzione del verde, manutenzione, agricoltura biologica, allevamento e gestione di vigneti
  • residenze sociali protette
  • programmi rivolti alle famiglie
  • club per attività di tempo libero

La Fondazione AMPANS accoglie dei volontari europei dal 2000.

Attività del volontario

Durante il primo mese, il volontario scoprirà le varie attività e i vari servizi di AMPANS, così da avere una visione globale del target et degli interventi dell’organizzazione. Sarà per lui un periodo di formazione durante il quale potrà osservare le metodologie di interventi e gli approcci specifici per ogni tipologia di utenza, in funzione dell’età e della gravità della disabilità.

Il volontario sarà in contatto diretto con gli utenti per circa 25 ore a settimane, nelle residenze sociali protette e avrà per missioni principali:

  • lo sviluppo di attività di tempo libero (musica, attività sportive, attività manuali, …)
  • lo sviluppo dell’utilizzo degli spazi comuni per favorire la comunicazione e le relazioni tra residenti
  • il supporto ai residenti per la realizzazione dei lavori domestici
  • l’accompagnamento dei residenti nelle loro uscite (spesa, attività di tempo libero,…)
  • il sostegno all’organizzazione e alla realizzazione di progetti di tempo libero di gruppi (cinema, ristorante, spettacoli, gite,…)

In funzione delle sue competenze specifiche ed esperienze, il volontario sarà sostenuto nella creazione e nella realizzazione di nuove attività per i residenti.  Le attività saranno comunque definite su misura cosi da corrispondere al profilo e agli obiettivi personali del volontario.

Requisiti
  • conoscenza almeno di livello base della lingua spagnola (e/o del catalano) che consenta al volontario di comunicare con lo staff dell’organizzazione, con gli utenti e, se necessario, con le loro famiglie
  • forte motivazione per il lavoro con soggetti disabili
  • empatia e sensibilità …. per riuscire a stabilire un rapporto con delle persone con difficoltà di comunicazione
  • capacità di adattamento e dinamismo
  • esperienza pregresse di lavoro / volontariato con persone con disabilità mentale o volontà di acquisire un’esperienza con questa tipologia di utenza
Se questo progetto ti interessa

Prepara un CV e una lettera motivazionale specifica per questo progetto, in lingua spagnola o inglese e segui le istruzioni di qui sotto. Ti manderemo un feedback sulla tua candidatura, prima di inviarla all’organizzazione che coordina il progetto.


Dati Progetto

Categoria

Paese

Data di partenza

Durata

Scadenza

23/11/2019

n.volontari richiesti

5

Rif. Porta Nuova Europa

ESC_2019_ES_nov_01


Viaggio

I costi di viaggio sono coperti dal finanziamento europeo fino ad un limite forfettario che dipende dalla distanza, per esempio:
180,00 € A/R per una distanza compresa tra 100 e 499 km
275,00 € A/R per una distanza compresa tra 500 e 1.999 km

Generalmente questi costi vengono anticipati dal volontario e rimborsati dall’Organizzazione di Coordinamento (CO).

Sono ammessi tutti i costi relativi all’utilizzo di mezzi di trasporto pubblico per andare dal luogo di residenza in Italia a quello di residenza nel paesi di svolgimento del volontariato europeo (pullman, metro, treno, aereo, traghetto…).

Vitto e Alloggio

I costi di vitto e alloggio sono coperti dal finanziamento europeo.

Nella maggior parte dei casi, i volontari sono ospitati in un appartamento condiviso (con altri volontari o con studenti), con possibilità di utilizzare una cucina. Un importo forfettario mensile viene versato per il vitto.

In certi casi, l’alloggio è previsto presso una famiglia di accoglienza che fornisce anche il vitto.

Trasporti locali

I costi dei trasporti locali per andare dal luogo di residenza al luogo di svolgimento delle attività di volontariato sono sempre coperti dal progetto.

Quando è possibile un abbonamento viene fornito al volontario.

In alcuni casi, una bicicletta è messa a disposizione.

Pocket Money

Il programma European Solidarity Corps (ESC) prevede il versamento ai volontari di un Pocket Money giornaliero (che si aggiunge all’importo mensile versato per il vitto).

Qualche esempio:

Belgio 4 €
Bulgaria 4 €
Germania 5 €
Spagna 5 €
Danimarca 6 €
Francia 6 €
Regno Unito 6 €

Corso di lingua

Una formazione linguistica è prevista per i progetti di Volontariato Europeo di durata superiore a 2 mesi.

La Commissione Europea mette a disposizione dei volontari europei il Supporto Linguistico Online (Online Linguistic Support – OLS) che consente al volontario di valutare le proprie competenze nella lingua straniera usata durante il Servizio e di seguire un corso di lingua online, durante lo svolgimento del Servizio, per migliorare le proprie competenze linguistiche.

Per saperne di più: Erasmus+ OLS

Alcune organizzazioni di accoglienza/ coordinamento propongono non solo l’OLS ma anche un corso di lingua in loco.

OLS è disponibile in 24 lingue (BG – CS – DA – DE – EL – EN – ES – ET – FI – FR – GA – HR – HU – IT – LT – LV – MT – NL – PL – PT  – RO – SK – SL – SV)

Per le altre lingue, il supporto all’apprendimento linguistico è comunque proposto attraverso la partecipazione del volontario ad una formazione linguistica in loco.

Assicurazione

Grazie alla tessera sanitaria europea (*), il volontario ha accesso al sistema sanitario nazionale del paese di accoglienza.

In quanto partecipante ad un progetto di Volontariato Europeo, il volontario ha inoltre diritto ad una copertura assicurativa specifica che completa la copertura del sistema sanitario nazionale e consente una copertura al 100 % della maggior parte delle spese mediche (per visite e cure per le quali non è possibile aspettare la fine del progetto di volontariato e il ritorno nel paese di residenza).

L’assicurazione viene sottoscritta dall’organizzazione di invio prima della partenza e prevede anche:
– una copertura per il rischio responsabilità civile
– un’assistenza al rimpatrio, un’assicurazione sulla vita e per disabilità permanente
– un rimborso in caso di perdita o furto dei documenti.

(*: la nostra tessera regionale è anche valida come “tessera sanitaria europea”)Tessera sanitaria. European Health Insurance Card


Per inviare la tua candidatura

1) Se non l’hai ancora fatto, compila la nostra “scheda 1° contatto

2) Allega e invia il tuo CV e la tua lettera motivazionale in inglese o nella lingua indicata nell’annuncio

3) Riceverai una nostra email con l’application form da compilare (se previsto) e un nostro feedback sulla tua candidatura

4) Una volta ricevuta la versione definitiva del tuo CV, della tua lettera e del tuo application form (se previsto), ci incarichiamo (salvo indicazione contraria) di mandare la tua candidatura all’organizzazione che coordina il progetto

Tutti i campi sono obbligatori, i documenti devono essere massimo 1 mb.

Email

Ref.

CV

Lettera motivazionale

Note