Volontariato in Belgio (Ieper) – Patrimonio culturale e mondiale – Scadenza: 24/09/2020

BELGIO (Ieper) – TEMA: Patrimonio culturale e mondiale

Il “Museo dei campi delle Fiandre” racconta la storia della Prima Guerra Mondiale nella regione delle Fiandre. L’organizzazione di accoglienza è situata in Ieper (Ypres) che conta circa 35.400 abitanti ed è anche conosciuta come Città della Pace. La cittadina ha avuto un ruolo fondamentale durante la Prima Guerra Mondiale.  https://www.inflandersfields.be/en

Il museo prende in considerazione diverse prospettive per raccontare la Prima Guerra Mondiale, da un approccio più generale ad una militare, da una prospettiva storica ad una focalizzata sul presente. L’approccio utilizzato dà spazio sia al passato del Belgio e delle Fiandre, sia al passato di tutti i paesi coinvolti nella Guerra.

Alla Guerra delle Fiandre hanno preso parte 5 continenti e oltre 50 città, per questo motivo il pubblico del museo è molto diversificato e internazionale.

Inoltre il museo offre un’azione educativa attiva rivolta a studenti locali e stranieri, è presente anche un programma culturale e artistico. Il museo dispone di un centro di ricerca, dove ogni visitatore può approfondire il periodo drammatico della storia del mondo. Individualmente si può ricercare la storia globale della Prima Guerra Mondiale, così come la storia personale e locale.

Attività del volontario

Il volontario lavorerà nel centro di ricerca, dove sono presenti 11 membri dello staff.

Il volontario dovrà principalmente:

  • aiutare con la ricerca di storie personali di persone coinvolte nella guerra, che verranno poi esibite nel museo;
  • aiutare e assistere nella preparazione dell’esibizione;
  • rispondere alle domande dei visitatori del centro di ricerca;
  • controllare la traduzione delle pubblicazioni del museo.

La giornata lavorativa è composta da 8 ore (8h-17h), compresa la pausa pranzo (12h-13h). Nel weekend il centro di ricerca è chiuso.

Requisiti:

  • interesse per la storia, in particolare per la Prima Guerra Mondiale
  • essere una persona socievole, con una buona capacità d’ascolto
  • capacità di lavorare autonomamente
  • capacità di lavorare in squadra
  • buon livello d’inglese
  • motivato a vivere con una famiglia e interessato a partecipare attivamente nella vita famigliare

Se questa opportunità ti interessa:

Prepara il tuo CV e compila questo Application form European Solidarity Corps_PNE in tutte le sue parti (aggiungendo la tua foto sul documento!) entrambi in inglese e segui le istruzioni di qui sotto per l’invio di entrambi i documenti. Ti manderemo un feedback sulla tua candidatura prima di inoltralo all’organizzazione di Coordinamento.


Dati Progetto

Categoria

Paese

Data di partenza

Durata

Scadenza

24/09/2020

n.volontari richiesti

1

Rif. Porta Nuova Europa

ESC-2020-BEFL-sett_05


Viaggio

I costi di viaggio sono coperti dal finanziamento europeo fino ad un limite forfettario che dipende dalla distanza, per esempio:
180,00 € A/R per una distanza compresa tra 100 e 499 km
275,00 € A/R per una distanza compresa tra 500 e 1.999 km

Generalmente questi costi vengono anticipati dal volontario e rimborsati dall’Organizzazione di Coordinamento (CO).

Sono ammessi tutti i costi relativi all’utilizzo di mezzi di trasporto pubblico per andare dal luogo di residenza in Italia a quello di residenza nel paesi di svolgimento del volontariato europeo (pullman, metro, treno, aereo, traghetto…).

Vitto e Alloggio

I costi di vitto e alloggio sono coperti dal finanziamento europeo.

Nella maggior parte dei casi, i volontari sono ospitati in un appartamento condiviso (con altri volontari o con studenti), con possibilità di utilizzare una cucina. Un importo forfettario mensile viene versato per il vitto.

In certi casi, l’alloggio è previsto presso una famiglia di accoglienza che fornisce anche il vitto.

Trasporti locali

I costi dei trasporti locali per andare dal luogo di residenza al luogo di svolgimento delle attività di volontariato sono sempre coperti dal progetto.

Quando è possibile un abbonamento viene fornito al volontario.

In alcuni casi, una bicicletta è messa a disposizione.

Pocket Money

Il programma European Solidarity Corps (ESC) prevede il versamento ai volontari di un Pocket Money giornaliero (che si aggiunge all’importo mensile versato per il vitto).

Qualche esempio:

Belgio 4 €
Bulgaria 4 €
Germania 5 €
Spagna 5 €
Danimarca 6 €
Francia 6 €
Regno Unito 6 €

Corso di lingua

Una formazione linguistica è prevista per i progetti di Volontariato Europeo di durata superiore a 2 mesi.

La Commissione Europea mette a disposizione dei volontari europei il Supporto Linguistico Online (Online Linguistic Support – OLS) che consente al volontario di valutare le proprie competenze nella lingua straniera usata durante il Servizio e di seguire un corso di lingua online, durante lo svolgimento del Servizio, per migliorare le proprie competenze linguistiche.

Per saperne di più: Erasmus+ OLS

Alcune organizzazioni di accoglienza/ coordinamento propongono non solo l’OLS ma anche un corso di lingua in loco.

OLS è disponibile in 24 lingue (BG – CS – DA – DE – EL – EN – ES – ET – FI – FR – GA – HR – HU – IT – LT – LV – MT – NL – PL – PT  – RO – SK – SL – SV)

Per le altre lingue, il supporto all’apprendimento linguistico è comunque proposto attraverso la partecipazione del volontario ad una formazione linguistica in loco.

Assicurazione

Grazie alla tessera sanitaria europea (*), il volontario ha accesso al sistema sanitario nazionale del paese di accoglienza.

In quanto partecipante ad un progetto di Volontariato Europeo, il volontario ha inoltre diritto ad una copertura assicurativa specifica che completa la copertura del sistema sanitario nazionale e consente una copertura al 100 % della maggior parte delle spese mediche (per visite e cure per le quali non è possibile aspettare la fine del progetto di volontariato e il ritorno nel paese di residenza).

L’assicurazione viene sottoscritta dall’organizzazione di invio prima della partenza e prevede anche:
– una copertura per il rischio responsabilità civile
– un’assistenza al rimpatrio, un’assicurazione sulla vita e per disabilità permanente
– un rimborso in caso di perdita o furto dei documenti.

(*: la nostra tessera regionale è anche valida come “tessera sanitaria europea”)Tessera sanitaria. European Health Insurance Card


Per inviare la tua candidatura

1) Se non l’hai ancora fatto, compila la nostra “scheda 1° contatto

2) Allega e invia il tuo CV e la tua lettera motivazionale in inglese o nella lingua indicata nell’annuncio

3) Riceverai una nostra email con l’application form da compilare (se previsto) e un nostro feedback sulla tua candidatura

4) Una volta ricevuta la versione definitiva del tuo CV, della tua lettera e del tuo application form (se previsto), ci incarichiamo (salvo indicazione contraria) di mandare la tua candidatura all’organizzazione che coordina il progetto

Tutti i campi sono obbligatori, i documenti devono essere massimo 1 mb.

Email

Ref.

CV

Lettera motivazionale

Note